Il Napoli di Spalletti ha reagito 8 volte alle batoste. Può bastare o dovete rompergli ancora i cog***ni?

Il Napoli di Spalletti ha reagito 8 volte alle batoste - può bastare?

Aprendo questa pagina avrete subito la sensazione che il Napoli non meriti nulla. La squadra è stata messa in difficoltà 8 volte da avversari più forti ( secondo voi) e questo dovrebbe significare qualcosa. Il Napoli, a differenza degli altri, non ha saputo reagire.

In realtà, se analizzate bene i match, c'è un dato interessante. Il Napoli ha sempre reagito alle batoste provando a vincere il match. Solo contro la Juventus è arrivato un pareggio ed in quel caso la Juve era nettamente più forte della squadra partenopea. Per il resto, il Napoli ha sempre tentato la rimonta finendo per perdere soltanto contro squadre molto più forti.

Questo potrebbe voler dire che la squadra di Spalletti può essere competitiva anche contro le big e che l'Europa League potrebbe essere alla sua portata. Solo il tempo ci dirà se questo sarà vero oppure no ma, nel frattempo, vale la pena dare fiducia ad un allenatore che sembra aver trovato la quadratura del cerchio.?
- Abbracciamoci forte e amiamoci. Jacobs spara a Fabian e lontano dalla panchina, le lacrime e il lutto di Spalletti sono sulle braccia di chi non vede l'ora che il Napoli cada ogni giorno per liberarsi di De Laurentiis, Insi Nirvana, terzino sinistro e quanti altri. Intervenuto dopo la partita della Lazio, Spalletti ha dichiarato: "Ci tengo a precisare che tutti dicono che questa squadra non ha carattere, spezza l'essenza di questa squadra. Adesso voglio vedere cosa dicono. Questa settimana l'hanno detto anche loro. Questa squadra ha carattere! A Cagliari non puoi disegnare, a Barcellona è colpa mia, ma quando gioca è difficile da affrontare. L'atmosfera intorno a questa squadra è terribile, significa che non hanno carattere. Voglio vedere cosa dicono. " La posizione di Luciano è dura e supportata dai fatti. In questa stagione il Napoli ha perso 8 partite e ha anche subito dei duri colpi in cui inciampava e inciampava, ma poi è stato un po' come Rocky che si è rialzato subito dopo la rimonta, ha vinto. Il primo pugno risale al 30 settembre, quando battono 2-3 lo Sparta Mosca a Maradona. Gli Azzurri hanno subito vinto 2-1 in casa della Fiorentina. Un doppio colpo tra Inter e Spartak dal 21 al 24 novembre potrebbe ancora una volta uccidere chiunque, e il Napoli risponde con un 4-0 sulla Lazio. Il tracollo interno è arrivato all'Atalanta 2-3 il 4 novembre quando la squadra era dimezzata tra infortunio e Covid-19, ma è stata riscattata in casa a Leicester il giovedì successivo 3-2 indietro. Il 12 dicembre Maradona mette a segno un pugno contro l'Empoli, ma sette giorni dopo arriva a Milano la tripla. Quattordici calciatori si sono diretti a Torino per lottare come gladiatori per prendere un punto dopo l'incredibile sconfitta contro lo Spezia. Il 13 gennaio, Zi Manita ha subito una serie di tre vittorie consecutive in coppa e si è rapidamente ripreso. Finalmente giovedì scorso ha cancellato con successo il poker blaugrana di ieri. Se questo non è un personaggio, come lo vuoi chiamare?

Il Napoli di Spalletti ha reagito 8 volte alle batoste, può bastare?

Il Napoli di Spalletti è riuscito a reagire 8 volte alle sconfitte, questo potrebbe essere sufficiente?

Il Napoli di Spalletti ha reagito 8 volte alle batoste: può bastare?

L'editoriale propone un bilancio della stagione del Napoli partendo dalla premessa che il tecnico toscano è riuscito a risollevare la squadra dopo ben 8 battute d'arresto. Si nota come il Napoli abbia perso soltanto 4 partite in campionato, un dato che fa ben sperare per il futuro.

In questo articolo si evince come il Napoli di Spalletti abbia saputo reagire alle otto batoste subite, dimostrandosi all'altezza della situazione.

Per quanto riguarda il Napoli di Sarri, invece, non ho dubbi: non avrebbe mai potuto superare la prima metà della classifica.

Aggiornato il 28 Febbraio 2022 da amministratore