“Finalmente puniti”: caos arbitri in Serie A, l’ex fischietto non si trattiene

Ieri, 28 febbraio, le partite di Serie A tra Spezia e Roma, Milan e Udinese sono state dirette da arbitri che non avevano ancora esordito in questa stagione. La scelta della commissione arbitrale è stata discussa molto negli ultimi giorni, dato che solitamente vengono presi in considerazioni gli arbitri più esperti. Tuttavia, la decisione è stata poi confermata. Il presidente della Lega Serie A, Gaetano Micciché, ha difeso la scelta degli organi federali: "Sono decisioni che vengono prese a livello federale e credo sia giusto affidare competenze nuove a persone motivate. Penso che serva anche dare fiducia ad arbitri emergenti".?
La Day 27 del Campionato è ormai quasi del tutto conclusa: manca solo la sfida per vedere protagoniste Atalanta e Sampdoria, in programma oggi alle 20.50. Ma allo stesso tempo non si sono placate le polemiche su alcuni lavori arbitrali e i relativi provvedimenti disciplinari adottati sul campo. Ad esempio, il tecnico dello Spezia Thiago Motta ha detto subito dopo la partita di volere le scuse dopo un rigore nel finale contro la Roma. "Ne abbiamo diritto anche noi, paghiamo le tasse, giochiamo nel torneo. Ce lo meritiamo. Non piangere mi fa ridere". lente d'ingrandimento. Nella sua rubrica sul Corriere della Sera, ha ricordato i casi più importanti dell'ultimo turno del torneo, evidenziando un trend importante: il numero crescente di fischi per sanzionare i giocatori che sono stati i protagonisti delle proteste. Tutte le notizie sono più di questo: "A Sassuolo-Fiorentina, arbitro Plontra, il cartellino giallo di Bonaventura è discutibile, ma la violenta protesta di Viola va respinta", si legge nell'analisi svolta da Casarin, successivamente preso di mira l'attuale classe dirigente arbitrale, secondo lui, a causa della disapprovazione del necessario giro d'affari generale. Tutti i problemi con il caso.

L'arbitro Casarin ha diretto la partita tra Spezia e Roma, mentre gli arbitri Milan e Udinese sono stati designati per le partite rispettivamente contro Inter e Napoli.

Il 28 febbraio 2022, l'arbitro Matteo Casarin ha diretto la partita Spezia-Roma, arbitrando in modo corretto e senza incorrere in errori. La partita si è conclusa con la vittoria della Roma per 2-1, grazie alle reti di Dzeko e Schick. I tifosi della Roma hanno elogiato l'operato di Casarin, mentre quelli dello Spezia hanno criticato alcune decisioni dell'arbitro.

Il Milan ha pareggiato 1-1 contro l'Udinese, grazie alla rete di Piatek. L'arbitro della partita è stato Gianluca Rocchi, che ha diretto in modo corretto ma senza evitare errori. Alcuni tifosi del Milan hanno lodato l'operato di Rocchi, mentre quelli dell'Udinese lo hanno criticato per alcune sue decisioni.

L'arbitro della partita tra la Spezia e il Milan, Daniele Casarin, è stato ammonito con un cartellino giallo per aver concesso troppi minuti di recupero. Genera polemiche l'ammonizione ricevuta da Casarin, dato che il recupero concesso era di appena 3 minuti.

Personalmente ritengo che l'arbitro abbia sbagliato a concedere solo 3 minuti di recupero, in quanto nello sport c'è sempre bisogno di rispetto per i tifosi, che pagano il biglietto per assistere ad un evento sportivo. Inoltre, considerando che le partite finiscono sempre in parità o con una vittoria piccola, sarebbe stato opportuno concedere almeno 5-6 minuti di recupero.

Aggiornato il 28 Febbraio 2022 da amministratore