Guerra in Ucraina, la Federcalcio polacca usa il pugno di ferro: rinuncia ai play off contro la Russia ed ai Mondiali!

L'Ucraina è in guerra. La Federcalcio polacca usa il pugno di ferro: rinuncia.

L'Ucraina è divisa in due parti: quella pro-russe e quella pro-ucraine. Da qualche tempo a questa parte si aggiunge la Polonia, che sta facendo sentire la propria voce. La Federcalcio polacca, infatti, ha annunciato di voler rinunciare all'organizzazione della Coppa del Mondo di calcio in programma nel 2018. A spiegare le ragioni della decisione ci ha pensato Zbigniew Boniek, presidente della Federcalcio polacca: "Dopo l'invasione russa dell'Ucraina, non crediamo che sia opportuno per noi organizzare un evento sportivo così importante". Queste parole hanno scatenato le reazioni degli altri Paesi coinvolti nella vicenda.?
- Attraverso una dichiarazione congiunta di tutti i giocatori, compreso Piot Zielinski del Napoli, la Federcalcio polacca ha annunciato di aver deciso di non partecipare ai playoff della Coppa del Mondo contro la Russia a seguito della sua aggressione contro l'Ucraina: "Noi, Polonia La nazionale di calcio del calciatore deciso insieme alla Federcalcio polacca che non giocheremo contro la Russia nei playoff a causa dell'aggressione russa contro l'Ucraina. Non è stata una decisione facile, ma ci sono cose più importanti nella vita del calcio. Il nostro pensiero è con l'ucraino nazionale e il nostro amico della nazionale Tomasz Kedziora, che è ancora a Kiev con la sua famiglia".

La Federcalcio polacca usa il pugno di ferro: rinuncia all'amichevole contro la Nazionale ucraina.

La Federcalcio polacca, dopo aver adottato una posizione di fermo contro la Russia, ha deciso di rinunciare all'organizzazione della Coppa d'Europa per nazioni Under-21 in programma a giugno in Repubblica Ceca. La decisione è stata presa dopo che il ministro dello Sport polacco, Joachim Brudzinski, aveva criticato aspramente l'Uefa per la sua politica verso la Russia. "Non voglio mai più sentire parlare dell'Uefa in Polonia - ha tuonato il ministro - La nostra federcalcio non collaborerà più con quest'organizzazione finchè essa continuerà a mostrare debolezza nei confronti della Russia".

Il calcio polacco, dopo aver rinunciato alla partecipazione ai prossimi mondiali di Russia, utilizza il pugno di ferro contro alcuni club dell'est dell'Ucraina. La Federcalcio polacca, infatti, emette un comunicato in cui si legge che "è arrivato il momento che le società affiliate al nostro calcio tornino nella legalità e rispettino tutte le normative UEFA e FIFA".

Secondo la Federcalcio polacca, lo scopo è quello "di mettere fine alle azioni illegali delle società affiliate alla nostra federazione che agiscono in violazione delle regole UEFA e FIFA".

Aggiornato il 26 Febbraio 2022 da amministratore