CorSport - Il Milan alza la voce: per la prima volta interviene Maldini

Il Milan fa sul serio, dopo anni di silenzio e di subalternità rispetto all'Inter nella corsa ai diritti televisivi della Serie A, ha alzato la voce chiedendo un incontro con il presidente della Figc, Carlo Tavecchio.

Il motivo? La tv pubblica Rai avrebbe ricevuto da parte dell'Inter un accordo in esclusiva per i diritti televisivi del campionato di calcio per la stagione 2018/2019 a fronte di un pagamento di 7 milioni di euro.

Questo vuol dire che se il Milan volesse trasmettere in chiaro le proprie partite non potrebbe farlo, se non pagando l'intera cifra all'Inter. Una situazione assurda che va contro gli interessi degli altri club e che Cristiano Ronaldo, appena arrivato in Italia, dovrà sconfiggere.?
Pioli, ma non solo: questa volta, anche Paolo Maldini è apparso davanti alla telecamera a fine partita, esprimendo il suo dolore per l'ennesimo errore del Milan in questo torneo. Per la prima volta in questa stagione - osserva il Corriere dello Sport - anche la dirigenza si è esposta dopo che il Var ha deciso di convalidare l'1-1 dell'Udinese. Il quotidiano romano ha osservato che Maldini non ha mai protestato, anche dopo il famoso errore di Serra con La Spezia. Questa volta, però, Milan ha alzato la voce.

Il Milan ha finalmente alzato la voce, intervenendo per la prima volta dopo mesi di silenzio. A parlare è stato Paolo Maldini, che ha espresso tutto il suo disappunto per la situazione in cui versa il club.

Il Milan reclama maggiore rispetto da parte della UEFA dopo le ultime vicende relative al fair play finanziario. La società rossonera, tramite il suo amministratore delegato Marco Fassone, ha voluto esprimere il proprio disappunto per quanto accaduto, facendo intervenire anche Paolo Maldini, membro del Consiglio di Amministrazione.

"L'Europa non ci tratta con rispetto - le parole di Fassone riportate da 'Sky Sport' - e questa è la prima volta che il Milan si ribella in questo modo. Siamo stanchi di essere presi in giro". Il numero uno del club milanese ha espresso tutto il proprio disappunto anche per il trattamento ricevuto dalla UEFA dopo la retrocessione in Serie B: "Non abbiamo mai avuto neanche un contatto dalla Uefa. Hanno fatto calare un silenzio tombale".

Il Milan fa sentire la propria voce per la prima volta dopo l'arrivo di Maldini. La società si schiera a favore della squadra e della città, criticando l'Inter.

Il Milan alza la voce e interviene per la prima volta dopo l'arrivo di Paolo Maldini. La società si schiera a favore della squadra e della città, criticando duramente l'Inter. I rossoneri chiedono ai propri tifosi di restare uniti in questo momento difficile e invitano i nemici a rispettare le regole del fair play sportivo.

È un articolo che ritengo molto importante, perché finalmente il Milan fa sentire la propria voce dopo anni di silenzio. La società ha preso posizione contro l'Inter, sostenendo la squadra e la città in questo momento difficile. I tifosi rossoneri sono invitati a restare uniti e i nemici sono invitati a rispettare le regole del fair play sportivo.

Aggiornato il 26 Febbraio 2022 da amministratore