Caos Roma: mezzo spogliatoio contro Mourinho, ecco cosa vogliono fare

Mourinho vicino alla Roma, è questa la notizia che sta facendo il giro del web in queste ore. Ecco tutti i dettagli sul possibile arrivo dello Special One all’ombra del Colosseo.

È ufficiale: José Mourinho è a un passo dal diventare l’allenatore della Roma. La società giallorossa, dopo aver avuto il via libera da Conte, ha messo nel mirino lo Special One come successore di Di Francesco. L’accordo sarebbe già stato trovato per un contratto biennale con opzione per il terzo anno.

Mourinho, abbandonato dopo appena 7 mesi dal Manchester United, avrebbe accettato di ritornare in Italia e vestire la maglia della Roma. Un ritorno al passato visto che lo Special One è già stato allenatore dell’Inter tra 2008 e 2010.?
Il mercato della Roma è sempre molto vivace, soprattutto dopo l'ultimo spettacolo. Secondo le indiscrezioni di Jose Mourinho, l'atmosfera nella capitale è infuocata e le maglie rosse stanno valutando la possibilità di portare il prossimo lotto di giocatori a giugno per rafforzare la rosa senza carattere. Tanti dubbi sul futuro di tanti big, l'ultimo. L'ultima incredibile prestazione continua a prendere piede in Roma dopo l'ennesimo pareggio in campionato con il Verona. Al termine della gara contro la Roma Mourinho non si è presentato in conferenza stampa dopo essere stato squalificato, e lo speciale n. 1 è stato in costante contatto con il direttore generale Thiago Pinto per ridurre il numero degli inadatti. I piani di Mourinho dicono anche che il portoghese non è idoneo a vestire una maglia così importante: lo spirito rivoluzionario della Capitale e l'inizio del mercato a Roma sembrano arrivare prima del previsto. È passato un po' di tempo da quando il rapporto tra Mourinho e alcuni giocatori della Roma non è stato idilliaco. Il tecnico del Portogallo di certo non si fa mai raccontare a nessuno e in questa stagione ha spesso fatto commenti duri su alcuni dei più grandi nomi della rosa. La Roma pensa al futuro e soprattutto ricerca soluzioni per costruire una squadra competitiva. Un giocatore che può al massimo garantire certezze ai portoghesi. Secondo le ultime notizie di mercato raccolte dalla nostra redazione, l'atmosfera nello spogliatoio si deteriora ogni settimana, con Jose Mourinho che attacca costantemente alcuni giocatori nelle sue conferenze stampa pre e post partita che il rappresentante speciale ritiene privi personalità. I tifosi della piazza hanno puntato il dito contro i giocatori che si sono comportati come avrebbero dovuto. La Roma avrà bisogno di un intervento mirato nel mercato estivo per rafforzare una squadra che nelle ultime partite ha pareggiato tre pareggi. Alcuni giocatori chiave della Roma sembrano essersi stancati della retorica di Mourinho. Almeno 4-5 giocatori della Roma esprimeranno la loro delusione nei confronti dell'allenatore e non sentiranno che il "fedele" portoghese li rappresenta. Diversi big non gli prestavano attenzione negli ultimi incontri da molto tempo, delusi dall'atteggiamento mostrato dal tecnico portoghese... Pensate che la scorsa stagione Borja Mayola è stato il migliore di Fonseca Uno dei giocatori che Mourinho ha usato molto poco quest'anno. ..è andato al Getafe e ha segnato 3 gol in 5 partite.

Il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta contro il Manchester United: "Non meritavamo di perdere, abbiamo creato tanto. Peccato per il gol preso all'ultimo minuto, ma sono contento della prestazione dei miei ragazzi. Mourinho? Non so cosa dire, è un grandissimo allenatore".

Mourinho, per la Roma?

In uscita da Manchester United, José Mourinho è finito nel mirino della Roma. Il tecnico portoghese piace molto ad Antonio Conte, che lo vorrebbe al suo fianco a Stamford Bridge, ma dopo le ultime smentite del club inglese il nodo legato al suo contratto rischia di complicare la situazione. La Roma potrebbe quindi inserirsi in questa vicenda, anche se bisogna fare i conti con il forte interesse del Valencia.

Secondo me il mercato della Roma va gestito in maniera diversa: innanzitutto bisogna ripartire dalla difesa, poi puntare su giovani promettenti che possano essere il futuro della squadra e solo alla fine cercare un grande nome per il attacco.

Aggiornato il 22 Febbraio 2022 da amministratore