Serie A, gli sceicchi comprano la squadra: annuncio del presidente

A meno di tre anni dalla conclusione della prossima edizione della Serie A, il campionato italiano potrebbe già avere un nuovo proprietario. Secondo quanto riportato da "Stop and Goal", sarebbero i fratelli sceicchi Al Thani, proprietari del club qatariota Al-Sadd, ad aver manifestato il proprio interesse nella rifacimento del club blucerchiato.

L'annuncio ufficiale potrebbe arrivare già nelle prossime settimane, anche se non è ancora chiaro quali saranno i dettagli dell'operazione. La famiglia Al Thani avrebbe già effettuato alcuni sondaggi tra gli imprenditori locali per individuare un partner finanziario che supporti l'ingresso nel calcio italiano.

I fratelli Al Thani sono noti negli ambienti sportivi internazionali per essere stati tra i principali protagonisti dell'acquisto del Paris Saint-Germain e per aver investito ingentissimi capitali nella costruzione di una nuova struttura sportiva dedicata al calcio a Doha.?
La Serie A è da tempo "terra di conquista" per i boss stranieri. Sono entrati nella nostra alleanza consorzi cinesi e americani, tra cui società come Inter, Roma e Fiorentina. Presto potranno arrivare anche i Chiefs, e la Serie A potrà presto aprire le porte dei Chiefs. I campioni d'Italia hanno attirato l'attenzione dei giganti del Qatar, che ora sono pronti a trasferirsi a Belpes dopo aver vinto le fortune di Premier League e Ligue 1. Tra i vari asset esteri, in Serie A, resta disperso dai capi. Non è da escludere un ingresso trionfale di società arabe nel nostro calcio, e secondo le ultime notizie di mercato, infatti, la Samp potrebbe essere ceduta ai Chiefs. Tutte le novità non solo: l'addio di Massimo Ferrero alla Samp ha aperto lo scenario importante della Samp. Oggi l'azienda è gestita da un fiduciario, ma sarà presto venduta. Si cerca un acquirente, con notizie attese tra qualche mese. Il fiduciario della Samp, Gianluca Vidal, ha parlato a Telenord della vendita del club della Sampdoria e dell'interesse dei Chiefs. "C'erano gruppi arabi interessati, ma abbiamo avuto qualche difficoltà a controllare alcuni documenti che dovevano essere consegnati." LEGGI ANCHE >>> Sampdoria per essere venduta a nuovi acquirenti a breve: If Quote per decidere su Chief o altro consorzio. La conferma arriva anche da Gianluca Vidal. "L'argomento dell'espressione di interesse finora è diverso e stiamo scegliendo con attenzione perché vogliamo scegliere qualcuno che possa dare all'azienda un futuro adeguato. Poiché alcuni vengono dall'estero, ci vorrà del tempo per ottenere tutte le informazioni finanziarie necessarie. I faccio del mio meglio Fai i compiti sul serio. Ci sono accordi di riservatezza molto severi e ciascuna parte è particolarmente attenta a non avere pubblicità negativa. Cerco di agire in modo uguale a tutti e non pregiudichiamo nessuno". Vendere opportunità Sampdoria? "Questa è generalmente la procedura. Secondo il processo online della sala di riferimento, se le condizioni sono chiaramente soddisfatte, possiamo considerare i termini anche entro 6 mesi". Leggi l'articolo completo >>>

I sampdoriani hanno annunciato che il loro nuovo proprietario è uno dei principi sauditi.

Fabio Paratici, amministratore delegato della Sampdoria, ha annunciato che la società blucerchiata ha ingaggiato gli sceicchi Hamad e Abdullah bin Laden, due fra i più importanti imprenditori del Golfo Persico. I due fratelli hanno acquistato il 27% delle quote societarie.

«Sono molto felice di questa acquisizione – ha detto Paratici ai microfoni di Sky Sport –. Gli sceicchi sono persone serie ed affidabili e vogliono portare la Sampdoria a grandi traguardi».

L’accordo prevede che gli sceicchi investano 100 milioni di euro nel club, con l’obiettivo di portarne a livello internazionale.

In questo articolo, si parla dell'arrivo di nuovi sceicchi nella serie a come possibili proprietari di club. Io credo che questa cosa sia un po' una moda, dove gli sceicchi stanno comprando sempre più squadre di calcio solo per avere maggiore visibilità. Credo anche che questo non sia un bene per il calcio, in quanto le squadre saranno sempre più concentrate sul business e meno sul campo.

Aggiornato il 10 Febbraio 2022 da amministratore