Serie A, la top 11 della giornata 24: Juve, Vlahovic resta fuori

Il sostituto di Vlahovic ha innescato una rivoluzione copernicana alla Juventus, allungando la rosa e conferendole potenza esplosiva. Tuttavia, nella nostra top 11, soprattutto in attacco, avevamo l'imbarazzo della scelta perché abbiamo dovuto saltare giocatori determinati come Vlahovic, Osimhen, Immobile. L'attacco è nelle mani di Giroud, l'eroe del derby vinto dal Milan, il centravanti che in tre minuti ha cambiato il bilancio del campionato. Il Milan ha trovato un posto nella nostra top ten con i suoi due francesi: il portiere Maignan, che ha tenuto in piedi i rossoneri nel primo tempo, e lo stesso Giroud.

Il Napoli vince anche grazie a due traduttori che si sono rivelati all'altezza della nostra formazione ideale: Rrahmani e Juan Jesus. La rivelazione del girone è sicuramente il Cagliari, che a Bergamo ha trionfato mettendo in difficoltà l'Atalanta. Dopo i problemi personali di Ilicic, Gasperini ha un debole per Zapata, oltre a una sconfitta che arriva una settimana dopo lo scontro diretto con la Juventus, con in mezzo una partita di Coppa Italia contro la Fiorentina. Gli uomini di Mazzarri danno il massimo in difesa di Lovato e in attacco con Gaston Pereiro, che mette a segno una doppietta e riempie il vuoto lasciato da Joao Pedroe e Pavoletti.

Il Milan ha vinto il derby grazie agli interventi di Maignanche, il Napoli ha la migliore difesa del campionato dato che Koulibaly non è più infortunato e Rrahman Juan Jesus ha tenuto alta la linea difensiva a Venezia.

Il Cagliari ripara le difese, si libera di Godine, Cacerese prende Goldaniga e Lovato, giocatori messi a disposizione del credo tattico di Mazzarri. Lovato è diventato l'eroe di una grande prestazione, ha lavorato molto in anticipo, è riuscito a coprire gli attacchi dell'Atalanta in modo tempestivo.Candreva è la gioia dei fantastici allenatori che hanno scommesso su di lui, forse per relativamente pochi soldi. Con sette gol e nove assist in campionato, altro passaggio vittorioso anche in Coppa Italia, Candreva è l'anima della Samp.

Il neo-acquisito della Juventus Vlahovice Zakaria è un solido centrocampista che lavora sodo in campo cercando la triangolazione con gli attaccanti e lasciando la pista a bordo campo in campo. Poi tutto è considerato qualità: palloni morti, cross, conclusioni. Contro il Sassuolo, domenica, ha preso anche un rigore per 91' nella finale di 4-0.

Nella rivoluzione vista contro il Verona, una squadra più audace, più propositiva, con Arthurplay in prima linea in difesa, ha migliorato le prestazioni di tutti, compreso Rabiot, uno dei più criticati. Dopo un inizio di partita complicato, Zakaria ha dato ordine, intelligenza tattica e, assistito da Morata, ha trovato anche un bersaglio.LEGGI ANCHE >>> "Aprire la bottiglia del match" è un esercizio decisivo, cambia gli equilibri la lotta. Decidendo di assistere Zaccagni, Milinkovic di Savic ha sbloccato Fiorentina-Lazio.

L'Inter perde ma Perisic è ancora una volta uno dei migliori in campo. L'esterno sinistro croato ha segnato dal vantaggio nerazzurro, tenendo basso Calabria costruendo un buon perno sulla fascia sinistra con un assist per 2-1 di Calhanoglu.

Simone Verdiche ha segnato due gol su punizione nell'andata contro la Salernitana, indicando a tutti di essere ancora un buon giocatore nonostante abbia giocato poco per il Torino. L'eroe assoluto della vittoria del Cagliari sull'Atalanta è Gaston Pereiro, l'autore dell'imbracatura.

Aggiornato il 8 Febbraio 2022 da amministratore