Diego Costa all’Atalanta: la condizione per chiudere

L'Atalanta è interessata a Diego Costa, ma solo quando Zapata sarà operato e/o la stagione sarà finita.

Diego Costa è guardato dall'Atalanta come potenziale sostituto di Duvan Zapata, infortunato. Tuttavia, la firma di Costa sarebbe difficile poiché la Serie A ha già riempito la sua quota di giocatori stranieri.

Zapata non giocava dal 21 dicembre, a causa della lesione di primo grado all’adduttore rimediata nell’ultimo turno prima della sosta natalizia. Il suo rientro sarebbe dovuto avvenire la prossima settimana tuttavia Gasperini ha deciso di gettarlo nella mischia subito, per provare a ribaltare il risultato. Risultato? Una nuova rottura e aria durissima negli uffici dell'Atalanta, che ora sta considerando l’idea di ricorrere al mercato degli svincolati in modo tale da rimpolpare il malmesso pacchetto offensivo.

Anche il Milan guarda alla rivalità del Fenerbache da centravanti ma è molto probabile che rimanga con la squadra.

Tra i top players ancora svincolati il nome più altisonante è sicuramente quello di Diego Costa. The Beast, come è stato soprannominato l’attaccante spagnolo (di origini brasiliane) classe 88 ha una carriera impressionante, soprattutto con Atletico Madrid e Chelsea. A 33 anni potrebbe essere un colpo interessante per qualche squadra di Serie A. Dopo l’avventura in Brasile con l’Atletico Mineiro era stato oggetto d’interesse di Walter Sabatini che voleva portarlo alla Salernitana, poi la trattativa è sfumata. Il calciatore ex Blues vanta 496 partite disputate in carriera con 186 gol e 74 assist, con la Roja ha giocato 24 partite segnando 10 reti.

LISTA SERIE A - La Dea non può tesserare stranieri, per i vincoli previsti dalla Lega secondo la lista fatta pervenire dalla Società al termine della sessione di mercato invernale. Ad oggi, la Dea, può tesserare solo un calciatore italiano e l'identikit di Pellè è l'unico appetibile e rimasto sul mercato.

Aggiornato il 8 Febbraio 2022 da amministratore