Manchester United, carriera rovinata per Mason Greenwood: arrestato con accuse gravissime

Dopo la recente notizia della condanna definitiva in Cassazione per Robinho per una violenza sessuale di gruppo, un altro calciatore famoso a livello internazionale finisce nei guai per un episodio simile. Si tratta dell'attaccante del Manchester United Mason Greenwood, che è stato arrestato poche ore fa con l'accusa di aggressione e stupro della sua ragazza Harriet Robson. Ieri mattina la ragazza in questione aveva pubblicato sul suo profilo Instagram una serie di storie che la ritraevano con labbra e viso insanguinati, con lividi sulle gambe e in altre parti del corpo, aggiungendo che a causarle era stato proprio il fenomeno che gioca in Premier League.

Oltre alla documentazione fotografica, la ragazza ha parlato di questi eventi con una registrazione audio della presunta lite tra loro, per confermare la sua versione. Dopo aver confermato l'apertura delle indagini, la Polizia inglese ha arrestato ufficialmente il 20enne, anche se non rivelano esplicitamente il nome di Greenwood. Nelle scorse ore il calciatore è stato interrogato e anche il Manchester United conferma che il giocatore non tornerà ad allenarsi fino a nuove indicazioni, ribadendo che "il club non perdona nessuna violenza".

Greenwood e Robson si erano separati nel settembre 2020. Secondo i tabloid britannici l'addio era dovuto a una buona notte del giocatore trascorsa con il collega Phil Foden e due modelle islandese. Di recente la coppia aveva deciso di darsi una seconda chance. E' andata male: se le foto postate dalla ragazza sono autentiche, il calciatore è stato molto violento nei suoi confronti. Nella foto che ha postato nelle Storie Instagram, si vede un rivolo di sangue dal naso alla bocca e come commento: "Per tutti quelli che vogliono sapere cosa mi fa davvero Mason Greenwood".

Un tweet di una pagina di tifosi dello United molto seguita ha ricevuto un numero esorbitante di likes, retweet e cuoricini: "audio e video scioccanti. Per favore licenziate Mason Greenwood dal Manchester United immediatamente" è il commento breve ma significativo che gli amministratori della pagina hanno postato su Twitter. La maggior parte dei commenti è di approvazione ma c'è anche chi si mantiene più cauto e invita a ragionare a mente fredda: "Non siate così veloci a giudicare", scrive un utente che riceve un discreto numero di cuoricini al proprio commento.

Finora l'attaccante aveva giocato 10 partite in Premier, 3 in Champions una sola in FA Cup, segnando 4 reti (tutte in campionato), l'ultima risale al 20 gennaio. Con la Nazionale inglese ha una sola apparizione, il 5 settembre del 2020, in un match di Nations League contro l'Islanda, nel quale è subentrato al 70'. Ora la sua carriera è a forte rischio: se le accuse di violenze fisiche fossero confermate, sarebbe uno scandalo enorme e difficilmente i top club vorranno associare il proprio nome a quello di un calciatore violento. Staremo a vedere: dopo le parole della fidanzata, bisognerà ascoltare la sua versione.

LEGGI ANCHE: Assurdo Neymar, carriera quasi distrutta: il licenziamento e le indagini penali

Aggiornato il 1 Febbraio 2022 da Edoardo Ciotola