Diletta Leotta umiliata dalla collega: "Basta con questa lagna, non diciamo sciocchezze"

Quando si diventa estremamente popolari, c'è sempre da tenere in conto qualche critica. Da diversi anni la regina delle giornaliste sportive è senza dubbio Diletta Leotta. La bellissima 31enne siciliana ha iniziato la sua carriera a Sky Sport, dove ha condotto diversi programmi di approfondimento calcistico. Appena nasce DAZN, le viene offerto il ruolo di protagonista indiscussa della neonata piattaforma di streaming, che accetta subito. Da allora, anche grazie ad alcune notizie di gossip sul suo conto, per la Leotta inizia un periodo di grande popolarità. La chiacchierata relazione con Can Yaman la fa rimanere per mesi sulle riviste di gossip.

In molti si chiedono se senza la sua bellezza (e i ritocchi estetici) Diletta sarebbe ugualmente così famosa nel 2022. Su questo argomento l'inviata di DAZN, in un'intervista al Corriere della Sera si è sfogata, sottolineando che le donne hanno bisogno di qualcosa in più rispett agli uomini per andare avanti, e se sono anche belle, l'impegno deve essere maggiore. Insomma, a suo avviso avere un aspetto gradevole è un "rovescio della medaglia", non un fatto positivo, e non fa sì che le donne si considerino delle professioniste per quello che realmente sono. “Se sei una donna, devi provare cento volte più duramente per riuscire. Se sei bella anche tu, duecento in più”, è stata l'accusa di Leotta, secondo la quale “forse lo stereotipo della bellezza è quello in cui è un po' più difficile andare oltre: se si potesse superare sarebbe un grande traguardo ”.

Parole che non sono piaciute alla collega, giornalista e conduttrice, Caterina Collovati, molgie del Campione del Mondo nel 1982 Fulvio. "Non diciamo sciocchezze", ha tagliato corto la 59enne nata a Napoli. “Basta lamentarsi della bella considerata stupida. Perché non parliamo anche della bella che in quanto tale trova tante strade aperte? Se vogliamo conquistare, giustamente, i ruoli del potere, cominciamo ad essere onesti: la bellezza aiuta, cosa sta succedendo? Perché negarlo?". Insomma, dopo Paola Ferrari anche una giornalista esperta e più navigata critica le parole della 'regina' della televisione.

A ottobre del 2021 Paola Ferrari aveva lanciato una velenosa frecciata alla protagonista di DAZN. Era il periodo in cui si parlava con insistenza del presunto flirt con Can Yaman. "Leotta non è mai stata con il turco, ha altri amori di cui forse non parla. Come faccio a saperlo? E certo che lo so, ma non posso dire altro." All'epoca si diceva che la Leotta frequentasse il modello Giacomo Cavalli. Ma per Paola Ferrari le cose non stavano così: "Diciamo solo che non è moda, ma sport", fu la dichiarazione bomba della giornalista Rai. Diletta Leotta non commentò la frecciata della collega, come d'altronde non commenta quasi mai i rumors sulla sua vita privata.

LEGGI ANCHE: Manchester United, carriera rovinata per Mason Greenwood: arrestato con accuse gravissime

Aggiornato il 31 Gennaio 2022 da Edoardo Ciotola