Osimhen, il futuro al Napoli è in dubbio: arriva l'offerta irrinunciabile

Dopo il brutto infortunio patito contro l'Inter e dopo la positività al COVID, lo abbiamo visto entrare solo nei finali di partita con Bologna e Salernitana. Con la maschera protettiva al volto, chiaramente. Ora, però, la pausa e la nuova maschera protettiva gli permetteranno di ultimare il recupero e aiutare il suo Napoli da febbraio a fine maggio. Victor Osimhen, dopo un ottimo inizio di campionato, si è dovuto fermare per via del bruttissimo scontro aereo con Milan Skriniar. Lo stop previsto inizialmente era lunghissimo ma per fortuna il numero 9 è riuscito a rientrare in campo già a metà gennaio, seppur per pochi minuti. Pian piano recupererà la forma ottimale. Anche il COVID è ormai alle spalle e dal rientro in campo dopo la pausa a maggio il nigeriano sarà indubbiamente uno dei protagonisti azzurri.

Tuttavia da giugno in poi, Victor Osimhen potrà diventare il protagonista assoluto del mercato estivo. Finora il nigeriano a Napoli ha vissuto sprazzi di prestazione da grande centravanti, alternati a infortuni più o meno gravi che ne hanno limitato la prestazione. Con i suoi gol vuole portare il Napoli a confermare la qualificazione in Champions dello scorso anno e - perché no - a sognare qualcosa in più, visto che la distanza dall'Inter non è proibitiva. Posto che fino a giugnoo rimarrà sicuramente con la maglia azzurra addosso, è da giugno in poi che il suo futuro potrebbe essere lontano da Napoli. In questi mesi i suoi intermediari e i suoi agenti non sono rimasti fermi.

Il Newcastle, club che ha una nuova e potentissima tenuta araba, dopo un fallito tentativo di attacco di Dusan Vlahovic, cerca un attaccante attorno al quale rinnovare la rosa e il nigeriano del Napoli è uno degli obiettivi principali. Nella scorsa stagione, il numero 9 giocava con il Lille e già moltissimi club, anche di livello superiore rispetto al Napoli, lo avevano puntato ma alla fine la società partenopea si è mossa più rapidamente accontentando calciatore e società. La stagione in corso sarà decisiva: se i segnali  positivi visti tra settembre e dicembre dovessero essere confermati, a giugno sarà difficile mantenerlo.

Chi segue il Napoli sa che Aurelio de Laurentiis non fa sconti a nessuno e, secondo la Gazzetta, valuterà offerte oltre i 70 milioni. Cifre che  sono alla portata di molti club europei, Newcastle in primis. Molto dipenderà dal calciatore: se il finale di stagione dovesse essere ancora migliore rispetto dell'inizio, allora forse il prezzo  potrebbe anche lievitare. Le carte in regola per chiudere il campionato a 20 reti ci sono tutte e dalla ripresa del campionato ne capiremo di più: Osimhen è consapevole di avere gli occhi addosso di tanti top club europei. Il rapporto suo con il Napoli è tutto sommato buono ma da qualche giorno è nato un problema attorno al suo trasferimento al Napoli dal Lille. L'agente Fifa Andrea D'Amico ha aperto un contenzioso con il Napoli riguardante la percentuale di mediazione nell'accordo concluso con Osimhen nell'estate 2020: la posta in gioco si aggira intorno al milione di euro.

LEGGI ANCHE: Napoli, la situazione esterni: cosa succederà con Olivera, Reinildo e Tagliafico

Aggiornato il 27 Gennaio 2022 da Edoardo Ciotola