Juventus, il top player vuole andare via: la Premier lo chiama

Tra i centrocampisti in vendita, sembrava l'unico che alla fine potesse rimanere in bianconero. E invece al termine della finestra estiva di calciomercato potrebbe essere l'unico a salutare. Stiamo parlando di Arthur, un calciatore dal talento indiscutibile che non ha mai convinto i tifosi juventini. Certo, rispetto a Bentancur e Ramsey, il brasiliano ha offerto un numero più alto di prestazioni di qualità ma comunque se dovesse andar via, nessuno si strapperebbe i capelli. Lui stesso, ovviamente, è al corrente del fatto che la piazza è scontenta e perciò preferisce andar via, vivere una nuova avventura e ricominciare da capo.

In questo senso, è la Premier League, campionato dove ci sono molti club ricchi, a insistere su di lui per un colpo di mercato last minute. Artur cerca infatti un progetto stimolante, ma soprattutto una svolta per la sua carriera, perché l'obiettivo finale è sempre lo stesso: il Mondiale del Qatar, da giocare tra una decina di mesi, in cui spera ancora di recitare la parte del protagonista del centrocampo della Nazionale brasiliana. Per farlo, l'opzione migliore potrebbe essere lasciare Torino e ricostruire altrove, che sia l'Arsenal o un altro top club europeo. La verità è che, al 27 gennaio, l'unica squadra seriamente interessata a prenderlo è quella allenata da Arteta. Le altre preferiscono attendere qualche altro mese e magari riprovarci a giugno.

Il tecnico dell'Arsenal ne è un grande estimatore, e in questi giorni ne ha parlato anche in pubblico: “La volontà è chiara ma la situazione del mercato è complicata. Dobbiamo scegliere i giocatori giusti che ci consentano di fare un salto di qualità. Ci stiamo provando, ma non so se ci riusciremo, la volontà non basta, servono anche alcune condizioni”. A tal proposito il tecnico si riferiva sia ad Arthur che a Vlahovic, che come noto a brevissimo dovrebbe firmare con la Juventus. Come spesso capita in questo periodo di ristrettezze economiche in attesa di tempi migliori, il nodo da scogliere è la formula del trasferimento. L'Arsenal ha trovato da tempo un accordo con il giocatore, ma non ancora con il club italiano che non vuole cederlo in prestito secco ma cerca una soluzione a lungo termine. L'obiettivo è chiudere a una cifra compresa tra 45 e 50 milioni. E qui la distanza si è allargata.

La Juve, e soprattutto Arthur, aspettano un rilancio dell'Arsenal che deve ancora arrivare. Il tempo stringe: 4 giorni e finirà il mercato, poi eventualemnte se ne riparlerà a giugno. Una contromossa che non si può escludere nelle prossime ore allo scadere del tempo, lasciando invariate le esigenze del club londinese e la volontà del giocatore. Arthur continua a spingere e lo fa attraverso il suo agente, Federico Pastorello, fiducioso che i Gunners alla fine troveranno un accordo con il suo club. Arthur vuole giocare di più e soprattutto meglio. La realtà è relativamente semplice: la Juve sa che oltre all'Arsenal ci sono altre squadre, sa che anche Ramsey e Bentancur sono con  le valige in mano ed ha puntato anche Nandez: qualcosa prima o poi dovrà muoversi e sbloccare l'empasse. L'Arsenal dovrà fare uno sforzo e accontentare la Juventus: in tal caso sarebbero tutti felici.

Aggiornato il 27 Gennaio 2022 da Edoardo Ciotola