Juventus, quale futuro per Alvaro Morata? Tutto dipende da un altro giocatore

L'ultima settimana di calciomercato si prospetta scoppiettante. Finora in Serie A non ci sono stati grandi colpi ma negli ultimi sei giorni potrebbe arrivare qualcosa di più clamoroso. La notizia principale di oggi su tutti i giornali è quella dell'accordo che Vlahovic avrebbe trovato con la Juventus per un trasferimento immediato. Resta solo da capire se la dirigenza bianconera vorrà sborsare effettivamente 70 milioni cash o se proverà fino all'ultimo a proporne circa la metà più l'intero cartellino di Kulusevski. Se l'operazione dovesse andare in porto, gli equilibri all'interno della Juventus cambierebbero. Allegri potrebbe contare su un attacco di tutto rispetto: Dybala - Morata - Vlahovic. Posto che la vittoria dello scudetto rimane un miraggio visti i troppi punti di distanza dall'Inter, con un rinforzo di così alto livello la qualificazione in Champions League sarebbe l'obiettivo minimo. Ma se dovesse effettivamente arrivare il serbo, quale sarebbe il futuro di Alvaro Morata?

Un indizio arriva da Marco Branca, ex dirigente dell'Inter e ora agente dei calciatori, che in un'intervista alla Gazzetta dello Sport ha raccontato di alcuni suoi clienti della sua agenzia First, che ha giocatori come Olmo del Lipsia, Ikoné (approdato di recente a Firenze). ma anche Alvaro Morata. "Chi è il nuovo talento da seguire? Scommetto su De Frutos, ala del Levante. Oltre agli algoritmi, i ragazzi devono guardarli negli occhi per vedere se riescono a sfondare. Finora il Covid ha bloccato tutti, ma ho intenzione di fare un tour di 2/3 mesi in Sud America alla ricerca di un nuovo Coutinho. Alvarez? Pensavo andasse alla Fiorentina, se non all'Inter o al Milan. Mi ricorda il primo Milito. Può dire la sua anche nel calcio europeo perché è senza dubbio uno dei migliori attaccanti della sua età. In passato, però, era possibile investire 20 milioni e aspettare: ora, purtroppo, mancano i fondi”.

Su Alvaro Morata, Marco Branca 'tranquillizza' i tifosi della Juventus: “La strada per Barcellona non è più attuale. Alvaro sta facendo bene a Torino e poi vedremo come andrà a finire con l'Atletico da luglio. Io sono sicuro  che possa fare bene alla Juventus.  Mentre il sogno di Vlahovic è più vivo che mai, dopo le parole del ds della Fiorentina Daniele Pradè, che ha aperto anche le vendite serbe in questo mercato di gennaio, la Juventus ha qualcosa anche sul Alvaro Morata, con il suo agente, è arrivato in Italia. Juanma Lopez è a Milano con Marco Busiello e potrebbe presto entrare in contatto con il club bianconero. Sul tavolo di un possibile match tra le due squadre potrebbe esserci il nome dello spagnolo 9, da tempo obiettivo del Barcellona di Xavi Hernandez a gennaio.

Un'operazione dai contorni sicuramente complicati, visto che il giocatore è in prestito dall'Atletico Madrid alla Juventus (sono stati pagati altri 10 milioni di euro per il rinnovo del prestito e il diritto al riscatto stabilito nell'estate) Morata dovrebbe tornare al Colchoneros per poi puntare al Barcellona e poi i bianconeri dovrebbero fare un'altra offerta per riportarlo - ancora una volta - a Torino. Il grande obiettivo è Dusan Vlahovic della Fiorentina, per il quale la Viola chiede 70 milioni di euro. Se dovesse arrivare lui, cosa succederebbe all'altro terminale offensivo? Presumibilmente la Juve farà lo sforzo di tenere entrambi fino a giugno per centrare la qualificazione in Champions League che, come noto, è vitale per le casse di un top club. A quel punto ci saranno da fare altri calcoli: concedere una terza possibilità a Morata o lasciarlo all'Atletico e puntare altrove?

LEGGI ANCHE: Fiorentina, Prade: "vlahovic Può Andare Via Subito Se Arriva La Juventus"

Aggiornato il 25 Gennaio 2022 da Edoardo Ciotola