Tumori: un terzo degli europei sceglie la medicina alternativa

Un terzo dei malati di cancro europei si cura con la medicina complementare e le terapie alternative.

A rivelarlo è uno studio della Manchester University, condotto su 1000 malati appartenenti a 14 paesi europei.

Nella ricerca sono state menzionate 58 diverse cure alternative, il cui uso varia dal 15% in Grecia al 75% in Italia.

Molti pazienti, poi, si sottopongono a più di una cura; le più diffuse sono omeopatia, tecniche di rilassamento e terapie a base di vitamine e minerali.

Tumori: un terzo degli europei sceglie la medicina alternativa

Dal gran numero di richieste nasce la necessità di una migliore regolamentazione della medicina complementare e alternativa. Al momento, infatti, chiunque potrebbe dirsi esperto in materia, in quanto non esistono registri di iscrizione obbligatori, né scuole ufficialmente accreditate, né linee guida per i trattamenti.

Solo in Inghilterra omeopatia e chiropratica sono regolarizzate a livello statale. I malati, insomma, hanno bisogno di certezze e conferme anche dal mondo della medicina tradizionale. Per questo il National Cancer Research Institute inglese ha appena convocato un team per lo sviluppo delle terapie complementari.

Aggiornato il 14 Gennaio 2022 da amministratore